Ufficializzate le Candidature 2019-2023

Roma, 05 Dicembre 2019 – E’ ufficialmente spirato alle 00.00 di oggi (05.12.19) il termine per la presentazione delle candidature 2019-2023 per la carica di Consigliere dell’Unione Avvocati Rugbysti.

Il prossimo 12 dicembre, alle ore 20.00, in Roma, si terrà l’assemblea plenaria annuale degli Associati UAR nel corso della quale si procederà all’elezione del nuovo Consiglio Direttivo e del Presidente. Per la prima volta si é deciso di formalizzare le candidature con una settimana di anticipo rispetto al voto, per dare modo agli associati di approfondire la conoscenza dei vari candidati stimolando il dibattito pre elettorale.

Di seguito, saranno dunque brevemente presentati i candidati 2019-2023, partendo dai Consiglieri attualmente in carica che hanno riconfermato la disponibilità a proseguire il lavoro svolto sino ad oggi, per poi esaminare tutti i profili, in ordine cronologico di presentazione della candidatura.

1 – Avv. Salvatore Pennisi  (Presidente in carica) – già Consigliere sotto la Presidenza Bernardi, ha condotto l’UAR negli ultimi quattro anni alla conquista di numerosi trofei, tra i quali merita la menzione d’onore la Coppa del Mondo di Rugby per Avvocati conquistata a Chicago nel Maggio del 2018. E’ il Presidente più vincente di sempre.

 

2 – Avv. Gianluca Calistri – (Consigliere Tesoriere in carica) – già Tesoriere sotto la Presidenza Bernardi, ha tenuto in ordine i conti dell’UAR negli ultimi quattro anni, recuperando crediti ed estinguendo debiti con mano ferma. Risoluto, caustico, determinato, tutto d’un pezzo. A lui é attribuita la paternità della frase “L’UAR é felice di dare, ma é ancora più felice di togliere”.

 

 3 – Avv. Claudio Ghia – Nato a Livorno nel 1974, cuore spezzino, da molti anni é associato UAR. Ha collaborato attivamente con il Consiglio per l’organizzazione della logistica in occasione della trasferta transoceanica di Chicago nel 2018 e per la trasferta presso l’Accademia Navale di Livorno. Umile, organizzato, inarrestabile, ha fornito il suo prezioso contributo dentro e fuori dal campo. 

 

 

 4 – Avv. Niccolò De Mattei – Nato a Roma nel 1978 é uno degli “originals” avendo partecipato alle attività associative dalla prima ora. Vecchio Leone, si é distinto per la partecipazione a tutte le edizioni della Coppa del Mondo degli Avvocati scendendo in campo a Parigi nel 2007, Edimburgo nel 2009, Londra nel 2015 e contribuendo alla conquista del titolo a Chicago nel 2018. Spigoloso, solido come una roccia, sempre il primo a scendere in battaglia.

 

 5 – Avv. Edoardo Alesse – Nato a Roma nel 1975 ha partecipato alle attività associative sin dal Mondiale di Parigi del 2007. Compatto, malandrino in campo, rappresenta un vero e proprio “cavallo di Troia” per le difese avversarie. Elemento storico dell’associazione si é distinto nel corso degli anni per la sua assidua partecipazione dimostrandosi pronto ad affrontare qualunque sfida.

 

 6 – Avv. Fabrizio Dalé – Nato a Roma nel 1986 da molti anni é associato UAR. Infortunatosi in amichevole a Parigi nel novembre del 2016, si é operato ed ha combattuto per ritornare in campo. Elemento fondante del gruppo, orgoglio di Roma Sud, rappresenta la nuova generazione di avvocati rugbysti, vera e propria aria fresca nei polmoni dell’UAR. Portabandiera ufficiale ai Mondiali di  Chicago 2018, é stato insignito di tale titolo in sostituzione dell’Avv. Dado Armelisasso per volontà del Presidente. 

 

 7 – Avv. Federico Golino – Nato a Roma nel 1977 é una pietra miliare dell’UAR. Il “Campione”, come lo chiamano i compagni di squadra, ha sfidato i cadetti dell’Accademia Navale di Livorno in una memorabile gara di trazioni alla sbarra, ma soprattutto é stato il capitano dell’UAR Seven ai Jeux Internationaux des Barreaux di Parigi, nel Luglio 2019, conducendo la squadra alla vittoria della Medaglia d’Oro di Rugby a 7. Indomito e straripante in campo, si trasforma in un vero gentleman fuori dal rettangolo verde.

 

 8 – Dott. Iacopo Innocenzo Maravigna – Nato a Padova nel 1986, si é trasferito a Roma per ragioni lavorative entrando a far parte dell’UAR. Proviene dalla terra del Rugby. Personaggio istrionico e mai banale si é guadagnato sul campo il suo nome di battaglia “Mona”, accettandolo di buon grado grazie ad una sensibilità ed intelligenza non comuni. Ha rischiato di saltare la tornata elettorale per un bug informatico, ma del resto (nomen est omen ) solo un “mona” l’avrebbe inviata alle 23.59 dell’ultimo giorno utile. Vero e proprio underdog potrebbe divenire l’ago della bilancia nella competizione elettorale.

Ufficializzate le Candidature 2019-2023 ultima modifica: 2019-12-04T23:10:47+00:00 da U.A.R.